CORONAVIRUS. ITALIA DIVISA IN ZONE: REGIONE MARCHE ZONA GIALLA.

Il DPCM 3 novembre 2020 ha individuato tre aree, corrispondenti ad altrettanti scenari di rischio, per le quali sono previste specifiche misure restrittive. I DPCM 3 dicembre 2020, 14 gennaio 2021 e 2 marzo 2021 hanno confermato tale impostazione. Il decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52 ha disposto l’applicazione di misure per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19.

 

In base alle disposizioni nazionali attualmente in vigore per il contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e alle Ordinanze del Ministro della Salute, da lunedì 20 dicembre 2021 si applicano le misure previste:

* per la zona bianca ad Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta;

* per la zona gialla a Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Veneto e alle Province autonome di Trento e di Bolzano.

 

La Regione Marche è tornata in zona gialla.

 

Nelle foto l’Ordinanza del Ministro della Salute del 17.12.2021.

Allegati

Ordinanza Ministero della Salute 17 dicembre 2021 [PDF - 1478 KB - Ultima modifica: 30/12/2021]

Contenuto inserito il 30/12/2021
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto
Questo sito è realizzato da Task secondo i principali canoni dell'accessibilità